Italian English French German Spanish

Metéra è patronata dalla Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Italiana - Città di Nicotera

Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Italiana di riferimento
Città di Nicotera


I Soggeti Partecipanti


L’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea di riferimento è stata costituita con la partecipazione delle seguenti Istituzioni:
1.    Comune di Nicotera;

2.  ODIMIR - Osservatoro della Dieta Mediterranea di Riferimento, nella persona del Prof. Pasquale Barbalace;

3.    INDM - Istituto Nazionale Dieta Mediterranea;

4.  COPIT - Comitato Parlamentare per l’ Innovazione Tecnologica e lo Sviluppo Sostenibile, nella persona del Presidente Antonio Leonardo Montuoro.


La sede
La sede legale dell’Istituzione è a Nicotera, presso la sede dell’ODIMIR, in via Castello I° - Castello Ruffo.


Gli scopi
Scopo dell’Istituzione è il sostegno e l’attuazione, in vario modo, del regime giornaliero di alimentazione, per la salute dell’ uomo, attraverso la Dieta Mediterranea Italiana di Riferimento.
Recepire quanto attiene la gastronomia, i piatti tipici, la poesia e la letteratura sull’ enogastronomia. Recuperare la memoria gastronomica locale, realizzare una biblioteca di settore, avviare corsi di formazione e promuovere altre iniziative volte alla divulgazione della Dieta Mediterranea, anche attraverso la partecipazione attiva ad iniziative di promozione commerciale.
L’Accademia si propone di intervenire in proprio o in partnership in tutte le iniziative di promozione commerciale.
Una particolare attenzione è rivolta, dall’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea di riferimento, alla valorizzazione di azioni comportamentali in materia di medicina preventiva con particolare riferimento alla popolazione scolastica di ogni ordine e grado, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria, Associazioni di volontariato, Scuole pubbliche e private, Osservatori, Università, Ministeri, Organismi del VATICANO, FAO, OMS, UNICEF, UNESCO.
La presente elencazione non contiene tutti i propositi dell’Accademia, ma si limita a sottolinearne alcuni.